A volte ritornano...

E' da tantissimo che non scrivo sul blog. Penso sempre che ormai sia morto e sepolto ma alla fine ci ritorno sempre. Il tempo libero quest'anno è inesistente e l'ispirazione scarseggia quando non dormi la notte (grazie Fabio!!) e di giorno devi dividerti tra lavoro a scuola, lavoro a casa, bambino-cozza, faccende domestiche... E poi lo confesso. Ultimamente vedere tutti questi blog super professionali di influencer e blogger di professione che fanno foto fighissime e postano tutti i giorni cose che fanno apparire come strabilianti e super cool mi ha fatto sentire come una poveraccia rimasta all'età della pietra! haha scherzo! Come vedete ho dato una nuova forma estetica al blog dato che quella vecchia ormai mi aveva stufato e sembrava un po' demodè. Per i contenuti aihmè, vi tenete la vecchia Claudia e le sue paturnie! A parte gli scherzi, so benissimo di non saper fare foto professionali nè particolarmente belle e non ho chissà che di così interessante da raccontare se non il mio vissuto quotidiano. Però sapete cosa? A me va bene così. Non mi interessano followers, like o sponsor. Se le foto non sono il massimo pazienza, se i contenuti banali amen. Non devo compiacere proprio nessuno. Come dice Kate Winslet nel bellissimo film "Eternal Sunshine of the Spotless Mind (mi rifiuto di chiamarlo "Se mi lasci ti cancello"!!) "Sono solo una ragazza incasinata che cerca la sua pace mentale" e probabilmente lo sarò anche a 50 anni.


Il blog è sempre stata una passione perchè mi piace scrivere e credo che lo sarà sempre. Ho sempre detto che considero il blog un po' come una via di mezzo tra un diario e un luogo dove condividere esperienze e ispirazioni. E' quasi rivoluzionario fare la blogger old style in questo mondo di algoritmi e sponsorizzazioni! Potere alle parole! (che esagerata eh! 😂)

Come vi dicevo, gli ultimi mesi sono stati molto pesanti. La scorsa primavera abbiamo fatto un trasloco massacrante che però ci ha portato alla nostra casa definitiva (e di questo vorrei parlarne in un altro post), quest'estate sono finalmente passata di ruolo a scuola e di questo sono stra-felice!! Dopo 10 anni di precariato sembra ancora un sogno! Il passaggio di ruolo però comporta che questo anno scolastico sia particolarmente pesante essendo un anno di prova che richiede del lavoro extra. In più sono anche coordinatrice di classe ed è un bel impegno. A volte è un po' frustrante perchè vorrei concentrarmi come vorrei sul preparare le lezioni, inventarmi attività nuove e più interessanti per i ragazzi ma sono seppellita da lavori burocatrici e noiosi e la parte che più mi appassiona di questo lavoro rimane un po' in secondo piano. In più lavorare da casa con Fabio attorno è diventato un incubo. Dire che sta attraversando una fase di mammite acuta è un eufemismo. A volte mi sembra di non fare niente bene. Non mi dedico al lavoro come vorrei e non riesco a dare a lui tutta l'attenzione che vorrebbe. 



Sul fronte "baby"...ora è il caso di dire "toddler". Fabio ad aprile farà 3 anni e negli ultimi mesi è molto più divertente interagire con lui. Per quanto riguarda il linguaggio è ancora un po' indietro nel senso che fa ancora fatica a farsi capire benissimo ma diciamo che si fa capire e migliora sempre di più. Fa sempre di più lo spiritoso e il furbetto, tipo quando incolpa Fiocco delle marachelle che ha combinato lui!! Ultimamente stiamo attraversando un bruttissimo periodo per quanto riguarda il sonno. Si sveglia un sacco di volte la notte cercandomi e finisce sempre che viene a dormire nel lettone col risultato che tra balletti avanti e indietro per provare a rimetterlo nel suo letto e lui che si gira e rigira dando sberle e calci, nessuno dorme decentemente. Mi sembra di essere tornata indietro di 2 anni!! Speriamo che questa fase finisca presto perchè sono "leggermente" esaurita e alzarsi alla mattina alle 6 per andare a lavoro dopo aver dormito 3,4 ore è da suicidio!!


La cosa super positiva di questi ultimissimi mesi è che abbiamo finalmente tolto il pannolino (tranne che di notte) ed è stato un grandissimo passo avanti per noi visto che ogni cambio di pannolino comprendeva rincorse per acciuffarlo e poi beccarsi calci e manate nel tentativo di mettere il suddetto pannolino!! Non sapete il senso di leggerezza che ho provato l'ultima volta che sono entrata in un Bimbo Store e siamo passati oltre carrozzine e passeggini, confezioni di latte in polvere, sterilizzatori, box, omogeneizzati e pannolini con delle belle falcate e senza guardaci indietro!! Mamme che sfornate 2,3 pargoli uno dietro l'altro e avete gli occhi a cuoricino anche di fronte a regurgiti di latte e pannolini puzzolenti, avete la mia totale e infinita stima ma non fa proprio per me!!


Credo di essermi dilungata pure troppo. Spero di riuscire ad aggiornare di più questo mio spazietto virtuale e grazie per avermi letto fino a qui :)