lunedì 13 maggio 2013

Come una trottola...

In questo periodo è davvero dura stare dietro a tutto! A lavoro è un periodo di fuoco e tra lezioni, riunioni e verifiche da correggere, riesco davvero poco a dedicarmi alle mie passioni. Giusto per viziarmi un po', qualche giorno fa ho ordinato delle cosine per darmi un po' di carica per affrontare questo periodo delirante che sta incombendo sulla mia vita!!


Ecco alcuni dvd delle mie serie inglesi preferite che mi mancavano! Ne ho una bella collezione e magari un giorno la fotograferò! Passerei le ore a guardare queste splendide serie in costume! 

E poi non poteva mancare uno dei tanti bei libri di Jamie Oliver! In questo libro (che è davvero enorme!!) ci sono tantissime ricette tipiche britanniche. Sinceramente quelle che lui presenta per la colazione (all'inglese ovviamente) io le proverei per pranzo o cena ma ci sono tantissime ispirazioni se si ama la cultura britannica e si vuole provare qualcosa di diverso. Personalmente adoro lo stile rustico e naturale di Jamie! E avendo mangiato in un suo ristorante posso assicurare che sa quel che fa :)


Dato che oramai vivo praticamente a scuola e devo mangiare lì portandomi il cibo da casa, penso che inizierò ad ingegnarmi un po' perchè sono stufa delle solite focacce del panettiere!
Settimana scorsa mi sono preparata un'ottima pasta fredda! Ora che le temperature sono calde è l'ideale. Ve la propongo, è leggera e saporita.


INGRDIENTI PER 4 PERSONE

  • 350 gr. di pasta corta tipo trofie o caserecce (quelle che ho usato io)
  • 4 zucchine
  • 70 gr di olive nere
  • 150 gr di pecorino da fare a scaglie
  • 1 limone non trattato
  • olio d'oliva, sale e pepe
La ricetta è molto semplice. Si fa cuocere la pasta e si scola al dente. Passatela subito sotto l'acqua fredda per fermare la cottura. Tagliate a bastoncini le zucchine e mettetele in una grande insalatiera insieme alle olive nere. Unite la pasta, la scorza grattugiata di un limone (vi assicuro che darà alla pasta un sapore davvero fresco e particolare), del pecorino tagliato a scaglie, sale e pepe secondo il vostro gusto e un po' di olio d'oliva per rendere il tutto meno asciutto. Mescolate bene e buon appetito! Come tutte le paste fredde, il giorno dopo sarà ancora più buona perchè la pasta si sarà ulteriormente insaporita assorbendo i vari condimenti!

Tanto per restare in tema, ora vado a prepararmi una veloce torta salata da portare a lavoro domani. Quando si ha poco tempo anche la pasta brisè pronta, un mix di verdure e un po' di mozzarella ti risolvono un pasto al volo in pausa pranzo! A presto con nuove ricette primaverili e veloci! :-)

domenica 5 maggio 2013

Girelle di pasta sfoglia

Eccomi qui a scrivere mentre fuori imperversa una specie di tempesta tropicale! Questo aprile è proprio pazzo! Ieri c'è stato un tempo a dir poco estivo e per fortuna mia sorella è riuscita ad approfittarne e a festeggiare il suo compleanno con i suoi amici e noi parenti con un bel pic nic al parco! Sembrava davvero di stare in vacanza ed è davvero in queste occasioni che ci si rende conto di quanto è bella la primavera e di quanto è energizzante per l'anima e il corpo assorbire il calore e la luce del sole e stare in mezzo alla natura. Speriamo che il bel tempo torni presto per goderci altre giornate del genere. 


Per l'occasione ho preparato delle sfiziose girelle salate di pastasfoglia con ripieno di formaggio e pancetta. 


La ricetta è di una semplicità e velocità disarmanti! Occorre un foglio di pasta sfoglia rettangolare, 150 gr di pancetta coppata e del formaggio a fette sottili (io ho usato l'Edamer). Stendete sul foglio di pasta sfoglia prima il formaggio e poi la pancetta comprendo tutta la superficie. Arrotolate quindi la pasta sfoglia partendo dal lato più lungo. Avrete così una specie di salamone. Io l'ho spennellato leggermente con un filo d'acqua perchè l'ho rotolato poi in un letto di semi di sesamo che si sono così attaccati all'impasto. Mettete in frigo per almeno una mezzoretta. Tirate "il salamone" fuori dal frigo e affettatelo in fette da 2 cm di spessore. Disponete le fette su un foglio di carta da forno e in una teglia rettangolare ovviamente. Cuocete in forno a 180/200° per circa 15/20 minuti o fino a che risultano belle dorate. Magari l'aspetto non è "precisissimo" perchè il formaggio fuso crea una crosticina in superficie ma vi assicuro che il sapore è molto saporito. Un'idea davvero carina come stuzzichino, aperitivo o per una scampagnata! Buon appetito!


giovedì 2 maggio 2013

Palline al cocco

L'altro giorno volevo provare a fare dei dolcetti veloci ma sfiziosi da fare assaggiare ai miei parenti che sarebbero venuti a trovarmi. Alla fine gli orari non sono combaciati per cui i dolcetti ce li dovremo mangiare tutti io e il mio compagno (che sacrificio eh!!). Premetto che è da qualche anno che mi cimento pochissimo con i dolci. Non sono una golosa di dolci e non amo i sapori dolci per cui non amo particolarmente cucinarne. Questa ricetta delle palline al cocco è davvero semplicissima e penso che sarebbe divertente prepararla anche con i propri bambini dato che basta mischiare gli ingredienti e non c'è cottura.

Vi posto la versione al cocco e cacao perchè è quella che ho preparato questa volta. E' possibile farla anche solo con cocco e ricotta e il risultato è sicuramente più dolce. Vi consiglio questa versione se amate un sapore un po' più amaro dato dal cacao.

INGREDIENTI (per circa 12 palline)

RIPIENO

- 200 gr ricotta
- 100 gr zucchero
-40 gr cacao amaro
-50 gr (o più) cocco per impasto

PANATURA
-50 gr cocco per impanare

Mischiate in una ciotolona tutti gli ingredienti per il ripieno finchè non avrete un composto soffice ed omogeneo. Una volta che tutti gli ingredienti si sono amalgamati formate delle palline che andrete a rotolare su un letto di cocco che avrete adagiato su un vassoio o piatto abbastanza grande. Mettete in frigo e tenete i dolcetti al freddo fino al momenti di servire! 

 P.S. Sarò anche pigra ma spesso ho poco tempo per lasciare commenti sui vari blog e trovo davvero fastidiose quelle maledette parole astruse che blogger ci obbliga ad inserire per lasciare i commenti. Io ho disabilitato questa funzione mesi fa e chi fosse interessato a fare altrettanto (e per questo avrà la mia gratitudine) può leggere questo post che spiega come fare a togliere quell'antipatica funzione! CLICCATE QUI