lunedì 13 maggio 2013

Come una trottola...

In questo periodo è davvero dura stare dietro a tutto! A lavoro è un periodo di fuoco e tra lezioni, riunioni e verifiche da correggere, riesco davvero poco a dedicarmi alle mie passioni. Giusto per viziarmi un po', qualche giorno fa ho ordinato delle cosine per darmi un po' di carica per affrontare questo periodo delirante che sta incombendo sulla mia vita!!


Ecco alcuni dvd delle mie serie inglesi preferite che mi mancavano! Ne ho una bella collezione e magari un giorno la fotograferò! Passerei le ore a guardare queste splendide serie in costume! 

E poi non poteva mancare uno dei tanti bei libri di Jamie Oliver! In questo libro (che è davvero enorme!!) ci sono tantissime ricette tipiche britanniche. Sinceramente quelle che lui presenta per la colazione (all'inglese ovviamente) io le proverei per pranzo o cena ma ci sono tantissime ispirazioni se si ama la cultura britannica e si vuole provare qualcosa di diverso. Personalmente adoro lo stile rustico e naturale di Jamie! E avendo mangiato in un suo ristorante posso assicurare che sa quel che fa :)


Dato che oramai vivo praticamente a scuola e devo mangiare lì portandomi il cibo da casa, penso che inizierò ad ingegnarmi un po' perchè sono stufa delle solite focacce del panettiere!
Settimana scorsa mi sono preparata un'ottima pasta fredda! Ora che le temperature sono calde è l'ideale. Ve la propongo, è leggera e saporita.


INGRDIENTI PER 4 PERSONE

  • 350 gr. di pasta corta tipo trofie o caserecce (quelle che ho usato io)
  • 4 zucchine
  • 70 gr di olive nere
  • 150 gr di pecorino da fare a scaglie
  • 1 limone non trattato
  • olio d'oliva, sale e pepe
La ricetta è molto semplice. Si fa cuocere la pasta e si scola al dente. Passatela subito sotto l'acqua fredda per fermare la cottura. Tagliate a bastoncini le zucchine e mettetele in una grande insalatiera insieme alle olive nere. Unite la pasta, la scorza grattugiata di un limone (vi assicuro che darà alla pasta un sapore davvero fresco e particolare), del pecorino tagliato a scaglie, sale e pepe secondo il vostro gusto e un po' di olio d'oliva per rendere il tutto meno asciutto. Mescolate bene e buon appetito! Come tutte le paste fredde, il giorno dopo sarà ancora più buona perchè la pasta si sarà ulteriormente insaporita assorbendo i vari condimenti!

Tanto per restare in tema, ora vado a prepararmi una veloce torta salata da portare a lavoro domani. Quando si ha poco tempo anche la pasta brisè pronta, un mix di verdure e un po' di mozzarella ti risolvono un pasto al volo in pausa pranzo! A presto con nuove ricette primaverili e veloci! :-)

3 commenti:

  1. Visto che anch'io ho il tuo stesso problema e devo sempre ingegnarmi per ovviare al solito panino, mi segno la ricetta della tua pasta.
    Non amo la pasta fredda, ma chissà, forse mi ricredo!!
    Un consiglio: mi piacerebbe guardare una serie interamente in inglese per esercizio, me ne consiglieresti una adatta a questo scopo? Non un medical,please! Giàù mi basta la realtà! :D

    RispondiElimina
  2. Ciao Claudia!!!Anch'io essendo nel rush finale dell'a.s.non vedo l'ora di potermi dedicare un po' alle mie passioni (leggere, cucire...)...ma manca ancora pochino, dai!!!
    Senti, ma...questo cuoco inglese...somiglia molto ad uno dei cantanti dei Blue...Non c'entra niente?
    Un abbraccio :)
    Silvia

    RispondiElimina
  3. L'idea semplice della tua pasta sembra anche molto saporita, da provare, soprattutto in estate quando si ha poco tempo e poca voglia di cucinare per il caldo.
    Anche a me piacciono i film in costume, soprattutto se ambientati nella vecchia UK

    un baciotto

    RispondiElimina